Quello del turismo è uno dei settori di traino dell’economia del Paese. Secondo gli analisti, solo nel 2015 sono arrivati circa 81,5 milioni di turisti stranieri, con un incremento del 4,4% rispetto all’anno precedente. Questi numeri fanno sì che l’Italia occupi il 5° posto nella classifica delle destinazioni più amate al mondo. E il 7° in quella degli introiti realizzati.

Inoltre, anche grazie alla comparsa di piattaforme di home sharing come Airbnb, emerge un cambiamento nelle abitudini e nelle esigenze di chi si mette in viaggio. Sempre più persone infatti preferiscono gli affitti da privati piuttosto che presso strutture ricettive tradizionali, incrementando il business degli affitti di breve periodo.  Capire come affittare un appartamento ai turisti diviene l’elemento chiave per beneficiare delle nuove finestre di opportunità aperte dalla locazione turistica.

come affittare casa

Come affittare casa: perché scegliere gli affitti brevi

La casa diventa così un investimento vantaggioso per i proprietari. Destinare una proprietà agli affitti brevi è la soluzione giusta per sostenere i costi dell’immobile stesso e per realizzare un introito extra con cui incrementare il reddito e migliorare il proprio tenore di vita. Sempre più proprietari stanno optando per gli affitti di breve periodo piuttosto che per la locazione lunga. Perché? Per due motivi essenziali. In primo luogo perché è più redditizio. Puoi infatti affittare ad un prezzo giornaliero più alto, così da realizzare un flusso di cassa maggiore rispetto a quello derivante dalla rendita mensile. E, in secondo luogo, ti libera da episodi di insolvenza (1 inquilino su 2 non paga l’affitto) e di cattivi rapporti con gli affittuari scorretti (per riscossione canoni, sfratti, danni all’immobile…). Per questo, molti decidono di trasformare la propria abitazione in un alloggio temporaneo.

Come affittare casa a turisti: scegli Airbnb per la gestione affitti brevi e dici addio a problemi di insolvenza e agli inquilini che non pagano i canoni.

Come affittare casa su Internet: affittare con Airbnb

Se ti stai chiedendo come affittare casa su internet, la risposta è molto semplice e te la suggeriscono oltre 121.000 host: affittare con Airbnb. La piattaforma di home sharing americana ha rivoluzionato il modo di viaggiare di milioni di persone. Il turista non è più un semplice visitatore, ma è qualcuno in cerca di emozioni nuove, esperienze autentiche, che desidera entrare in contatto con la cultura locale.  Riconosciuta da tutti come leader tra i siti per affitti brevi, ha intercettato una nuova esigenza del settore turistico e ha saputo monetizzarla. Affittare con Airbnb infatti, per quegli host che si dedicano agli affitti di breve periodo con un approccio professionale, si traduce in una fonte di guadagno importante. Gli analisti infatti stimano che affittare il proprio appartamento su Airbnb per 23 giorni all’anno permette di realizzare un’entrata media di circa 2.200 euro, con picchi di 6.300 in città come Firenze. Cifre che, grazie all’intervento di esperti del settore come noi di SweetGuest, si trasformano da annue in mensili.

Come affittare casa con Airbnb: registrati alla piattaforma e, in pochi step, inizia a guadagnare grazie al business degli affitti per brevi periodi

Gestione affitti brevi: come affittare casa con SweetGuest

La possibilità di guadagnare con Airbnb aumenta in modo esponenziale se si adotta un approccio al business costante e non occasionale. È un’attività che necessità tempo, energie e attenzione. Se non hai tempo o non sai come affittare casa su Internet, contatta SweetGuest e richiedi un preventivo gratuito. Il nostro team di professionisti ti guiderà verso la massimizzazione del tuo business degli affitti brevi così da guadagnare fino al 40% in più. Scopri i nostri servizi pensati per soddisfare le tue esigenze di host (gestione annunci, servizio fotografico professionale gratuito, prenotazioni, check in/out, pulizie e tanto ancora…). Inizia a guadagnare da subito, di più e senza pensieri.